Regione Emilia-Romagna

Innovazione tecnologica e diversificazione dei propri prodotti e/o servizi, con l’obiettivo di accrescere la quota di mercato o di penetrare in nuovi mercati.

 

Obiettivi

L’intervento mira a sostenere le imprese che necessitano di acquisire all’esterno i servizi innovativi necessari e le competenze per completare, anche dal punto di vista manageriale, i processi di innovazione per la loro introduzione sul mercato. I progetti dovranno contribuire all’attuazione della Smart Specialization Strategy e pertanto dovranno essere coerenti con gli ambiti tematici identificati nelle priorità A (Agroalimentare, Edilizia e Costruzioni, Meccatronica e Motoristica), B (Industrie della Salute e del Benessere, Industrie Culturali e Creative) e D (Innovazione nei Servizi). Saranno considerate con particolare favore le innovazioni a carattere intersettoriale e interdisciplinare.

Beneficiari

Singole PMI

Tipologia Interventi

I progetti di innovazione e diversificazione devono riguardare la realizzazione di progetti che comportino almeno una delle seguenti azioni:

  • ampliamento della gamma dei prodotti e/o servizi o la loro significativa ridefinizione tecnologica e funzionale in senso innovativo
  • introduzione di contenuti e processi digitali e di innovazione di servizio in grado di modificare il rapporto con clienti e stakeholder
  • la ricaratterizzazione dei prodotti e dei servizi verso le esigenze di sostenibilità ambientale, inclusione e qualità di vita, cultura e società dell’informazione.

Tipologia di Spese ammissibili

  • consulenze tecnologiche e di ricerca, studi e analisi tecniche;
  • prove sperimentali, misure, calcolo;
  • progettazione software, multimediale e componentistica digitale
  • design di prodotto/servizio e concept design;
  • stampa 3D di elementi prototipali;
  • progettazione impianti pilota

 

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Il progetto deve avere un costo che va da un minimo di € 20.000 a un massimo di  € 80.000

 

Presentazione delle domande

Dalle ore 10 del 18 novembre 2019 fino alle ore 13 del 18 dicembre 2019

 

Sostegno alla creazione e al consolidamento di start up innovative – ANNO 2019

Obiettivi

Il bando si propone l’obiettivo di sostenere le spese di investimento per l’avvio o il consolidamento di nuove imprese ad elevato contenuto tecnologico basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca finalizzata a nuovi prodotti e servizi di alta tecnologia o ad alto contenuto innovativo.

TIPOLOGIA INTERVENTI A. Progetti per la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi oggetto di precedente attività di ricerca;

TIPOLOGIA INTERVENTI B. Progetti per la realizzazione di investimenti per l’espansione di start up già avviate, per quanto riguarda sedi produttive, logistiche e commerciali e l’aumento di dotazioni tecnologiche.

Beneficiari

Micro e piccole imprese regolarmente costituite.

Tipologia di Spese ammissibili

Per la TIPOLOGIA A:

  • Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
  • Spese di affitto/noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto).
  • Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;
  • Spese di costituzione (massimo 2.000 €);
  • Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 25.000,00 €);
  • Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione.

Per la TIPOLOGIA B:

  • Acquisizione sedi produttive, logistiche, commerciali.
  • Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali;
  • Spese di affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (massimo 20% del costo totale del progetto);
  • Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne;
  • Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (massimo 10% del costo totale del progetto);
  • Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione.

Durata progetti: 12 mesi per entrambe le TIPOLOGIE .

 

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

 

Presentazione delle domande

E’ possibile presentare le domande entro il 1 ottobre 2019.

 

Promozione degli investimenti in Emilia-Romagna

Obiettivi

Favorisce la realizzazione di investimenti strategici ad elevato impatto occupazionale, che comprendano, tra le altre, attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzati a sviluppare e diffondere significativi avanzamenti tecnologici per il sistema produttivo e alla realizzazione di nuovi risultati di rilevanza tecnologica e industriale, di interesse per le filiere produttive regionali

Beneficiari

Imprese singole che esercitano attività diretta alla produzione di beni e di servizi:

  • già presenti con almeno una unità locale in Emilia-Romagna
  • non ancora attive in Emilia-Romagna, ma che intendono investire sul territorio regionale

Tipologia Interventi

  • Interventi finalizzati alla creazione di un’infrastruttura di ricerca ;
  • Interventi di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale;
  • Nuovi interventi di Investimento produttivo delle PMI sul territorio regionale(compresi i servizi di consulenza) e delle grandi imprese solo nelle aree assistite;
  • Interventi di investimento nella tutela dell’ambiente per interventi finalizzati all’efficienza energetica, alla cogenerazione, alla produzione di energia da fonti rinnovabili, interventi per il riciclo e il riutilizzo dei rifiuti;
  • Interventi di formazione connessi, correlati e definiti in funzione dei fabbisogni di competenze in esito agli interventi sopra elencati e aiuti all’assunzione di lavoratori svantaggiati e all’occupazione dei lavoratori disabili.

Tipologia di Spese ammissibili

  • Investimenti in strutture di ricerca (Impianti Attrezzature Programmi informatici..)
  • Attività di ricerca e sviluppo (.Spese per nuovo personale di ricerca, Spese per l’acquisto o locazione di strumenti e impianti, Realizzazione fisica di prototipi…)
  • Formazione
  • Assunzione di lavoratori svantaggiati e/o Occupazione di lavoratori disabili
  • Investimenti per l’efficienza energetica e l’impatto ambientale (impianti, Programmi informatici; Brevetti; · Licenze…)
  • Investimenti delle PMI e/o nelle aree assistite (Spese per opere murarie ed edilizie, Macchinari Impianti · Attrezzature varie…)
  • Acquisto servizi di consulenza per le PMI (Servizi di consulenza connessi al progetto d’investimento prestati da consulenti esterni)

 

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Intensità di aiuto variabile in funzione dell’intervento previsto

 

Presentazione delle domande dal 1 ottobre 2019 fino al 6 novembre 2019