Regione Lombardia

 

Linea di intervento frim fesr 2020 “ricerca & sviluppo”

Finlombarda S.p.A

Obiettivi

Favorire gli investimenti in ricerca e sviluppo finalizzati all’innovazione da parte delle piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, in grado di garantire ricadute positive sul sistema competitivo e territoriale lombardo

Beneficiari

-PMI aventi Sede operativa attiva in Lombardia o che intendano costituire una Sede operativa attiva in Lombardia entro e non oltre la stipula del contratto di Finanziamento;

– PMI già costituite e iscritte al Registro delle imprese;

-Liberi Professionisti

Ambito di applicazione

I progetti di ricerca, sviluppo e innovazione dovranno riguardare le Macro‐tematiche delle Aree di specializzazione (1. aerospazio; 2. agroalimentare; 3. eco‐industria; 4. industrie creative e culturali; 5. industria della salute; 6. manifatturiero avanzato; 7. mobilità sostenibile)

Tipologia di Spese ammissibili

-le spese di personale relative a ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario purché impiegati per la realizzazione del Progetto

-i costi di ammortamento relativi ad impianti, macchinari e attrezzature (nuovi o usati)

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Intensità di aiuto massima complessiva del 35% per un importo compreso tra Euro 100.000 e Euro 1.000.000

Presentazione della domande

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente on line sulla piattaforma Bandi online raggiungibile all’indirizzo www.bandi.servizirl.it

Programma operativo regionale 2014-2020 obiettivo “investimenti in favore della crescita e dell’occupazione”

Regione Lombardia

Obiettivi

La Linea, nel quadro si propone di promuovere l’internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale lombardo supportando la realizzazione di progetti di internazionalizzazione complessi da parte di PMI tramite programmi integrati atti a sviluppare e/o consolidare la presenza e la capacità di azione delle stesse nei mercati esteri

Beneficiari:

Possono partecipare al presente Bando le PMI che al momento della presentazione della domanda, siano iscritte al Registro delle Imprese ed attive da almeno 24 mesi.

Ambito di applicazione

1)Sono ammissibili i Progetti riguardanti programmi integrati di sviluppo internazionale, tesi alla creazione di un portafoglio articolato di servizi e attività per la partecipazione a iniziative finalizzate ad avviare in maniera strutturata e/o consolidare il proprio business nei mercati esteri attraverso lo sviluppo e/o il consolidamento della presenza e della capacità d’azione delle PMI.

2)Tali programmi di sviluppo internazionale non dovranno in ogni caso essere riferiti ad attività che si possano configurare come aiuto all’esportazione.

Tipologia di Spese ammissibili

-Partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero e ad eventi a queste collegati organizzati al massimo 10 giorni prima o dopo la fiera (ad es. workshop, eventi B2b, seminari, ecc.);

-Istituzione temporanea all’estero (per un periodo di massimo 6 mesi) di showroom/spazi espositivi per la promozione dei prodotti/brand sui mercati esteri

-Azioni di comunicazione ed advertising per la promozione di prodotti o brand su mercati esteri non aventi carattere di vendita diretta o indiretta

-Consulenze in relazione al Progetto e al programma di internazionalizzazione

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Il Finanziamento può concorrere sino all’80% della spesa complessiva ammissibile del Progetto.

L’importo del Finanziamento richiedibile è compreso tra un minimo di Euro 50.000,00 e un massimo di Euro 500.000,00.

Presentazione della domande

La Linea, attuata tramite procedimento valutativo a sportello, rimarrà aperta sino ad esaurimento della dotazione finanziaria di cui al precedente articolo A.5 e comunque non oltre il 31 dicembre 2020, salvo proroga.

Lombardia To Stay

Finlombarda

Obiettivi

Lombardia To Stay sostiene la realizzazione, da parte di soggetti pubblici e privati, di progetti di marketing territoriale finalizzati al mantenimento e/o allo sviluppo delle risorse interne esistenti e/o ad attrarre nuove risorse attraverso interventi per l’incremento dell’attrattività e della competitività della destinazione Lombardia in relazione a diversi target (residenti, turisti e investitori).

Beneficiari

  • soggetti pubblici lombardi;
  • soggetti privati con sede operativa in Lombardia al momento della presentazione della domanda.
  • Sono escluse le persone fisiche

progettazione per opere e impiantistica nella misura massima del 8% del costo complessivo del progetto;

  • oneri per la sicurezza;
  • oneri di collaudo;
  • opere murarie/edili/impiantistiche;
  • acquisto di beni o servizi digitali: acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, finiture, arredi e dotazioni informatiche;

Ambito di applicazione

I progetti devono garantire l’incremento dell’attrattività e della competitività della destinazione Lombardia con ricadute sul territorio di riferimento in particolare:

  • interventi strutturali di riqualificazione, ammodernamento, ampliamento di strutture finalizzate all’incremento dell’attrattività dell’area di riferimento in relazione alla migliore fruizione dell’offerta turistica presente o potenziale;
  • interventi per l’innalzamento della qualità della vita anche attraverso il miglioramento della qualità dei servizi;
  • interventi per migliorare la dotazione delle infrastrutture per l’accessibilità, i collegamenti, la mobilità;
  • interventi di recupero/riqualificazione di aree svantaggiate e/o spazi inutilizzati o dismessi attraverso opere edili/murarie impiantistiche volte a creare/valorizzare strutture o centri polifunzionali.

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

L’agevolazione si configura come un contributo a fondo perduto. A fronte di un investimento minimo di 80.000 euro, l’agevolazione concessa è pari a:

60% delle spese considerate ammissibili, nel limite massimo di € 200 mila per i soggetti privati;

Presentazione della domande

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata esclusivamente online a partire dalle ore 10:00 del 21 maggio 2019 ed entro le ore 12:00 del 5 luglio 2019.

Linea d’intervento Controgaranzie 2 

Finlombarda

Obiettivi

Migliorare l’accesso al credito dei Destinatari finali, sia in termini di creazione di nuovo credito che di diminuzione dei costi delle garanzie.

Beneficiari

– PMI (incluse le società tra professionisti o le società multidisciplinari iscritte nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese ai sensi del decreto interministeriale n. 34/2013)

– liberi professionisti;

Ambito di applicazione

Le operazioni finanziarie dovranno rispondere ad una delle seguenti finalità:

  1. creazione di nuove imprese,
  2. messa a disposizione di capitale di costituzione e/o avviamento,
  3. messa a disposizione di capitale di espansione,
  4. messa a disposizione di capitale per il rafforzamento delle attività generali dell’impresa,
  5. realizzazione nuovi progetti,
  6. penetrazione nuovi mercati
  7. sviluppo di nuovi brevetti o nuovi prodotti.

Tipologia di Spese ammissibili

– Cassa: apertura di credito in conto corrente;

− Smobilizzo: linea di credito rotativa per anticipazioni finanziarie su portafoglio commerciale;

− Liquidità: finanziamenti amortizing sul circolante;

− Investimento: finanziamenti amortizing per investimenti.

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

La garanzia rilasciata dal Confidi non può superare l’80% dell’operazione finanziaria, mentre la controgaranzia è concessa nella misura massima del 50% dell’importo garantito dal Confidi (valore della garanzia). In ogni caso, non può superare l’importo 500 mila euro indipendentemente dal valore della garanzia rilasciata dal Confidi. La controgaranzia ha la medesima durata della garanzia alla quale si riferisce, fatto salvo il limite massimo di 84 mesi. La controgaranzia regionale è rilasciata a costo zero, mentre la garanzia sulle operazioni finanziarie viene rilasciata dal Confidi convenzionato con commissioni e prezzi scontati.

Presentazione della domande

La domanda di partecipazione da parte dei Confidi dovranno pervenire esclusivamente attraverso la piattaforma Bandi online a partire dal 6 giugno 2019 sino al giorno 1 luglio 2019.