Regione Sicilia

 

Resto al Sud

Obiettivi

Apertura ai liberi professionisti e estensione agli under 46: le novità previste dalla Legge di Bilancio 2019 saranno operative con l’emanazione delle disposizioni attuative per la gestione dell’incentivo. A breve sarà pertanto possibile, anche ai nuovi destinatari delle agevolazioni, presentare le domande sulla piattaforma on line di Resto al Sud.

Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate dagli under46 nelle regioni del Mezzogiorno.

Beneficiari

Le agevolazioni sono rivolte agli under 46 che:

a) Siano residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia al momento della presentazione della domanda o vi trasferiscano la residenza entro sessanta giorni, o entro centoventi se residenti all’estero,  dalla comunicazione del positivo esito dell’istruttoria;

b) non devono essere titolari di un contratto di lavoro a tempo indeterminato presso un altro soggetto;

c) non risultino gia’ titolari di attivita’ di impresa in esercizio alla data del 21 giugno 2017 o beneficiari, nell’ultimo triennio, a decorrere dalla data di presentazione della domanda, di ulteriori misure a livello nazionale a favore dell’autoimprenditorialita’.

d)(per i liberi professionisti): non risultano titolari di partita IVA , nei dodici mesi antecedenti alla presentazione della domanda, per lo svolgimento di un’attività analoga a quella per cui chiedono le agevolazioni.

I soggetti possono presentare domanda di ammissione alle agevolazioni purche’ risultino gia’ costituiti, al momento della presentazione della domanda e comunque successivamente alla data del 21 giugno 2017, o si costituiscano, entro sessanta giorni, o entro centoventi giorni in caso di residenza all’estero, dalla data di comunicazione del positivo esito dell’istruttoria, nelle seguenti forme giuridiche:

a) impresa individuale;

b) societa’, ivi incluse le societa’ cooperative.

I soggetti risultati beneficiari delle agevolazioni devono mantenere la residenza nelle regioni indicate per tutta la durata del finanziamento e le PMI risultate beneficiarie delle agevolazioni, devono mantenere, per tutta la durata del finanziamento, la sede legale e operativa nelle regioni indicate.

Tipologie di intervento

Avviare iniziative imprenditoriali per:

  • produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura;
  • fornitura di servizi alle imprese e alle persone
  • turismo

Sono escluse dal finanziamento le attività agricole e il commercio.

Tipologia di Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese per la ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili, per l’acquisto di impianti, macchinari, attrezzature e programmi informatici e per le principali voci di spesa utili all’avvio dell’attività.

Dotazione finanziaria e Forma di Agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva è di 1.250 milioni di euro.

Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

  • contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo;
  • finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi.

Presentazione delle domande

Resto al sud è un incentivo a sportello: le domande vengono esaminate senza graduatorie in base all’ordine cronologico di arrivo. E’ possibile inoltrare le domande di partecipazione a partire dal 15 Gennaio 2018.

CCIAA di Trapani. Bando Voucher digitali I4.0. Anno 2019.

Obiettivi

La Camera di Commercio di Trapani ha approvato l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2019”, al fine di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI), di tutti i settori economici attraverso:

  • la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;
  • l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici;
  • il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai PID.

Vengono finanziate le seguenti misure di innovazione tecnologica I4.0:

-Misura A Progetti condivisi da più imprese;
Misura B Progetti presentati da singole imprese.

Le tecnologie di innovazione digitale I4.0 ricomprese nel Bando sono:

Elenco 1

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa dell’ambiente reale e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • big data e analytics
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
  • software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc)

Elenco 2 (altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1)

  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fintech
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • system integration applicata all’automazione dei processi.

Beneficiari

Le micro, piccole e medie imprese (MPMI) che, alla data di presentazione della domanda, abbiano sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Trapani.

Tipologia di spese ammissibili

Per la Misura A e la Misura B sono ammissibili le spese per:

  1. servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;
  2. acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti previste dal Bando.

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Le agevolazioni saranno concesse alle imprese sotto forma di voucher.

I voucher avranno un importo massimo pari a € 10.000,00

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di Commercio di Trapani ammontano a euro 39.200,00 e sono suddivise come da tabella seguente:

• Misura A, euro 11.000,00;

• Misura B, euro 28.200,00;

Presentazione delle domande

E’ possibile inoltrare la domanda di partecipazione entro le ore 21:00 del 15 luglio 2019.

CIAA di Messina. Bando Voucher digitali I4.0. Anno 2019.

Obiettivi

La Camera di Commercio di Messina ha approvato l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2019”, al fine di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI), di tutti i settori economici attraverso:

  • la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;
  • l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici;
  • il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai PID.

Vengono finanziate le seguenti misure di innovazione tecnologica I4.0:

-Misura A- Progetti condivisi da più imprese;
Misura B- Progetti presentati da singole imprese.

Le tecnologie di innovazione digitale I4.0 ricomprese nel Bando sono:

Elenco 1

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa dell’ambiente reale e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • big data e analytics
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
  • software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc)

Elenco 2 (altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1)

  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fintech
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • system integration applicata all’automazione dei processi.

Beneficiari

Le micro, piccole e medie imprese (MPMI) che, alla data di presentazione della domanda, abbiano sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Messina.

Tipologia di spese ammissibili

Per la Misura A e la Misura B sono ammissibili le spese per:

  1. servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;
  2. acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti previste dal Bando.

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Le agevolazioni saranno concesse alle imprese sotto forma di voucher.

Investimento minimo € 5.000,00.

I voucher avranno un importo massimo pari ad € 10.000,00

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 50% delle spese ammissibili.

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di Commercio di Messina ammontano a euro 75.000,00 e sono suddivise come da tabella seguente:

• Misura A, euro 35.000,00;

• Misura B, euro 40.000,00;

Presentazione delle domande

E’ possibile inoltrare la domanda di partecipazione entro le ore 21:00 del 15 luglio 2019.

CIAA di Caltanissetta. Bando Voucher digitali I4.0. Anno 2019.

Obiettivi

La Camera di Commercio di Caltanissetta ha approvato l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2019”, al fine di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI), di tutti i settori economici attraverso:

  • la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;
  • l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici;
  • il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai PID.

Vengono finanziate le seguenti misure di innovazione tecnologica I4.0:

Misura A– Progetti condivisi da più imprese;
Misura B– Progetti presentati da singole imprese.

Le tecnologie di innovazione digitale I4.0 ricomprese nel Bando sono:

Elenco 1

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa dell’ambiente reale e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • big data e analytics
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
  • software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc)

Elenco 2 (altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1)

  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fintech
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • system integration applicata all’automazione dei processi.

Beneficiari

Le micro, piccole e medie imprese (MPMI) che, alla data di presentazione della domanda, abbiano sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Caltanissetta.

Tipologia di spese ammissibili

Per la Misura A e la Misura B sono ammissibili le spese per:

  1. servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;
  2. acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti previste dal Bando.

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Le agevolazioni saranno concesse alle imprese sotto forma di voucher.

I voucher avranno un importo massimo pari ad € 10.000,00

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di Commercio di Caltanissetta ammontano a euro 39.000,00 e sono suddivise come da tabella seguente:

• Misura A, euro 19.500,00;

• Misura B, euro 19.500,00;

Presentazione delle domande

E’ possibile inoltrare la domanda di partecipazione entro le ore 21:00 del 15 luglio 2019.

CIAA di Palermo-Enna. Bando Voucher digitali I4.0. Anno 2019.

Obiettivi

La Camera di Commercio di Palermo-Enna ha approvato l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2019”, al fine di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese (MPMI), di tutti i settori economici attraverso:

  • la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;
  • l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici;
  • il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0 implementate dalle aziende del territorio in parallelo con i servizi offerti dai PID

Le tecnologie di innovazione digitale I4.0 ricomprese nel Bando sono:

Elenco 1

  • soluzioni per la manifattura avanzata
  • manifattura additiva
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa dell’ambiente reale e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
  • simulazione
  • integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • cloud
  • cybersicurezza e business continuity
  • big data e analytics
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
  • software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field; incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc)

Elenco 2 (altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1)

  • sistemi di e-commerce
  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fintech
  • sistemi EDI, electronic data interchange
  • geolocalizzazione
  • tecnologie per l’in-store customer experience
  • system integration applicata all’automazione dei processi.

Beneficiari

Le micro, piccole e medie imprese (MPMI) che, alla data di presentazione delladomanda, abbiano sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Palermo-Enna.

Tipologia di spese ammissibili

a) servizi di consulenza;

b) servizi di formazione;

c)acquisto di beni strumentali e servizi (attrezzature tecnologiche, software e servizi informatici), funzionali all’acquisizione delle tecnologie ricomprese nel bando.

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Le agevolazioni saranno concesse alle imprese sotto forma di voucher.

I voucher avranno un importo massimo pari a € 10.000,00

L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili.

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di Commercio di Palermo-Enna, a disposizione dei soggetti beneficiari, ammontano ad euro 194.000.

Presentazione delle domande

E’ possibile inoltrare la domanda di partecipazione entro le ore 21:00 del 15 luglio 2019.