SME Instrument

 

Type of action:

  • SME-1 SME instrument phase 1

Deadline Model: multiple cut-off

Opening: 07 November 2017

Deadline: 08 February 2018 17:00:00 Brussels time , 03 May 2018 17:00:00 Brussels time , 05 September 2018 17:00:00 Brussels time , 07 November 2018 17:00:00 Brussels time , 13 February 2019 17:00:00 Brussels time , 07 May 2019 17:00:00 Brussels time , 05 September 2019 17:00:00 Brussels time

  • SME-2b SME Instrument (grant only and blended finance)

Deadline Model: multiple cut-off

Opening: 06 June 2019

Deadline: 09 October 2019 17:00:00 Brussels time , 08 January 2020 17:00:00 Brussels time , 18 March 2020 17:00:00 Brussels time , 19 May 2020 17:00:00 Brussels time , 07 October 2020 17:00:00 Brussels time

Chi dovrebbe candidarsi al progetto pilota dell’acceleratore EIC (strumento PMI)?

Siete una piccola o media impresa innovativa e di alto livello con ambizioni europee e globali?

Hai un’idea per un’innovazione che si rivolge a nuovi mercati e potrebbe stimolare la crescita della tua azienda?

Siete alla ricerca di finanziamenti consistenti per sostenervi nelle ultime fasi di sviluppo?

E potresti utilizzare le risorse per lo sviluppo aziendale e il coaching per portare avanti la tua azienda? Allora il progetto pilota dell’acceleratore EIC (strumento per le PMI) fa per voi.

Il progetto pilota dell’acceleratore EIC (strumento per le PMI) sostiene le piccole e medie imprese ad alto rischio e ad alto potenziale per sviluppare e portare sul mercato nuovi prodotti, servizi e modelli di business in grado di stimolare la crescita economica.

Il progetto pilota dell’acceleratore EIC (strumento per le PMI) è destinato agli innovatori con concetti innovativi che potrebbero plasmare nuovi mercati o perturbare quelli esistenti in Europa e nel mondo.

La concorrenza per il sostegno nell’ambito del progetto pilota dell’acceleratore EIC (strumento per le PMI) è dura.

Il progetto pilota dell’acceleratore EIC (strumento per le PMI) è molto selettivo.

Dopo la data limite del 5 giugno 2019, possono essere finanziati solo concetti innovativi nell’ultima fase prima dello scale-up.

Le proposte più rischiose, convincenti ed eccellenti possono essere finanziate dopo una valutazione approfondita da parte di gruppi multinazionali di esperti di tecnologia, imprese e finanza.

Le imprese selezionate ricevono un coaching aziendale per sviluppare ulteriormente la loro idea di innovazione e possono anche ricevere un tutoraggio. Esse sono aiutate in rete con altri clienti pilota dell’acceleratore EIC (strumento per le PMI), con altre imprese di tutte le dimensioni e con potenziali coinvestitori e investitori di follow-up in tutta Europa. In qualità di PMI Instrument client, otterrete visibilità e aumenterete le vostre possibilità di successo sui mercati europei e internazionali.

L’Europa ha bisogno di innovazioni più radicali e creatrici di mercato per migliorare la produttività e la competitività internazionale e generare nuovi posti di lavoro e standard di vita più elevati.

Queste innovazioni devono rispondere alle esigenze degli utenti e dei clienti e affrontare le sfide sociali, tecnologiche e commerciali in modo sostenibile.

Chi può candidarsi?

PMI a scopo di lucro, comprese le giovani imprese e le start-up di qualsiasi settore. È necessario essere stabiliti in uno Stato membro dell’UE o in un paese associato a Horizon 2020.

Dopo la data limite del 5 giugno 2019, solo PMI individuali[1] a scopo di lucro stabilite in uno Stato membro dell’UE o in un paese associato a Horizon 2020.

Quali sono gli argomenti trattati?

Non ci sono argomenti fissi. Occorre evitare impatti negativi sul clima e sull’ambiente.

Come funziona?

Il progetto pilota dell’acceleratore EIC (strumento per le PMI) fornisce un sostegno all’innovazione aziendale a ciclo completo. Nella fase 2 il sostegno è fornito solo sotto forma di sovvenzione o, dopo la data limite del 5 giugno 2019, sotto forma di finanziamento misto (che combina sovvenzione e capitale proprio). Il progetto pilota dell’acceleratore EIC (strumento per le PMI) comprende anche il coaching e il tutoraggio.

Studio di fattibilità: Fase 1

La fase 1 vi aiuta a comprendere la ricerca e sviluppo, la fattibilità tecnica e il potenziale commerciale di un’idea innovativa e rivoluzionaria e a trasformarla in un business plan credibile.

Le attività possono includere, ad esempio, valutazione del rischio, ricerche di mercato, coinvolgimento degli utenti, analisi dei vincoli normativi o dei regimi normativi, gestione della proprietà intellettuale, ricerca di partner o valutazione di fattibilità.

Il vostro obiettivo nella Fase 1 è quello di formulare un progetto di innovazione solido e ad alto potenziale con una strategia europea o globale orientata alla crescita.

La vostra proposta deve basarsi su un business plan iniziale e delineare le specifiche di uno più elaborato, che sarà il risultato del progetto.

Il finanziamento della fase 1 è un importo forfettario di 50 000 euro[2]. I progetti dovrebbero durare circa 6 mesi.

Si prega di notare che la fase 1 sarà interrotta[3]. Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è il 5 settembre 2019.

Dall’idea al mercato: Fase 2

La fase 2 vi aiuta a sviluppare ulteriormente il vostro concetto di business in un prodotto, servizio o processo pronto per il mercato, in linea con la strategia di crescita della vostra azienda. Le attività potrebbero, ad esempio, includere lo sviluppo di prodotti/servizi, prove, prototipazione, convalida, dimostrazione e test in condizioni reali e replica di mercato. Se l’attività riguarda un’innovazione principalmente tecnologica, è richiesto un livello di preparazione tecnologica (Technology Readiness Level (TRL) di 6 o superiore per l’innovazione principalmente tecnologica o l’equivalente per l’innovazione non tecnologica. È possibile subappaltare lavori essenziali per il vostro progetto di innovazione.

La Fase 2 offre una sovvenzione solo alle PMI che necessitano di un’ultima spinta prima della fase di scaling-up; e offrirà finanziamenti misti (che combinano sovvenzione e capitale proprio)[4] alle PMI che desiderano sviluppare ulteriormente la loro idea.

I beneficiari del progetto pilota dell’acceleratore EIC (strumento PMI) hanno accesso ai servizi di accelerazione delle imprese, come descritto di seguito.

La tua proposta deve essere basata su un business plan strategico che è stato sviluppato nella Fase 1 o con altri mezzi. La vostra proposta deve specificare l’esito atteso del progetto e i criteri di successo, nonché gli impatti attesi sulla vostra azienda sia in termini qualitativi che quantitativi (ad esempio, fatturato, occupazione, dimensioni del mercato, gestione della proprietà intellettuale, vendite, ritorno sull’investimento, redditività e, in particolare, il livello di rischio/de-rischio associato al supporto nell’ambito del progetto pilota dell’acceleratore EIC).

È necessario prestare particolare attenzione alla protezione e alla proprietà della PI e presentare prove o misure convincenti per garantire la possibilità di sfruttamento commerciale (spesso noto come “libertà di operare”). Dovreste anche affrontare le questioni normative e di standardizzazione.

Viene fornito solo un finanziamento (tasso di finanziamento del 70%) compreso tra 0,5 milioni di euro e 2,5 milioni di euro.

Nell’opzione di finanziamento misto, la componente di sovvenzione è limitata a 2,5 milioni di euro, cui si aggiunge una componente di capitale proprio fino a 15 milioni di euro. È possibile richiedere un importo maggiore o minore, debitamente giustificato, al momento della presentazione della domanda.

Le proposte con attività fino a TRL 8 saranno finanziate da sovvenzioni o da un’opzione di finanziamento misto. Le attività vicine al mercato (ad esempio, TRL 9 o superiore) incluse in una proposta, saranno finanziate solo mediante partecipazione azionaria, purché la proposta rimanga non bancabile.

Il completamento del progetto dovrebbe normalmente richiedere dai 12 ai 24 mesi, ma potrebbe essere più lungo in casi eccezionali e ben giustificati.

Servizi di accelerazione delle imprese

I servizi di accelerazione delle imprese (fase 3 dello strumento per le PMI) vi aiutano a beneficiare di un sostegno supplementare dell’UE esteso attraverso una gamma di servizi di sostegno alle imprese offerti dalla piattaforma comunitaria EIC, aperta a ricercatori e innovatori che beneficiano dei diversi inviti a presentare proposte EIC[5]. Questo sostegno può assumere la forma di coaching, formazione, legami con gli investitori, partnership e networking con altri beneficiari EIC. I servizi di accelerazione delle imprese forniscono un sostegno specifico ai clienti degli EIC che sono PMI, soprattutto per aiutarli ad accedere a nuovi mercati o clienti e a collegarsi con gli investitori. Non fornisce finanziamenti diretti.

Tutti i servizi di accelerazione delle imprese sono accessibili attraverso un unico punto di accesso dedicato, che funge da portale informativo e spazio di rete. [Cfr. “Azioni di sostegno EIC”].

Allenatore

Se stai beneficiando di finanziamenti dal pilota EIC Pathfinder, dal pilota EIC Accelerator o dall’FTI, riceverai un business coaching per aiutare la tua azienda a crescere e crescere. Sono disponibili fino a 12 giorni di coaching.[6].

Il Coaching copre lo sviluppo del business, lo sviluppo organizzativo, la cooperazione e il finanziamento.

Fino a 3 giorni di coaching, per progetto finanziato, sono disponibili nella fase 1 del progetto pilota dell’acceleratore EIC. Nell’ambito del progetto pilota EIC Pathfinder, l’Accelerator o FTI sono disponibili fino a 12 giorni di coaching, per progetto finanziato.

Il servizio di coaching orientato all’impatto, sostenuto dalla Commissione europea, è facilitato dalla rete Enterprise Europe Network (EEN). Il coaching è fornito da uno o più business coach qualificati ed esperti, reclutati da una banca dati gestita dalla Commissione europea. Tutti i coach soddisfano criteri rigorosi per quanto riguarda l’esperienza aziendale e le capacità di coaching. Durante l’intero progetto, l’EEN completerà il supporto di coaching. EEN offre un pacchetto di servizi che comprende una valutazione delle capacità di gestione dell’innovazione della vostra azienda e l’identificazione di un coach o di un pacchetto di consulenza adatto a colmare le lacune, EEN fornisce anche l’accesso ai suoi servizi di innovazione e internazionalizzazione.

Mentoring

Se stai beneficiando di finanziamenti dal pilota EIC Pathfinder, dal pilota EIC Accelerator o FTI, offriamo un tutoraggio a singoli fondatori, CEO e leader.

Il mentoring mira a sviluppare capacità di leadership come la resilienza, la tenacia e l’intuizione strategica.

Lo schema di mentoring coinvolgerà incontri one-to-one con un imprenditore esperto, che condividerà le competenze e fornirà una guida imparziale e un servizio di assistenza tecnica.