Circolare Ministero Interno: servizi antipirateria

In data odierna è stata pubblicata sul sito del Ministero dell’interno, a firma del Prefetto Stefano Gambacurta,  la circolare n.  557/PAS/U/000283/10089.D.GGV(4)1, avente  ad oggetto “Legge 30 dicembre 2018, n. 145, concernente “bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”. Proroga del regime transitorio concernente l’impiego delle guardie giurate nei servizi antipirateria a bordo di natanti”.

Detto provvedimento riporta quanto stabilito nella Legge di Bilancio 2019  in materia di servizi antipirateria,  già oggetto di segnalazione da parte di ASS.I.V. il 2 gennaio u.s.  In particolare, viene prorogata la possibilità, per le Guardie Particolari Giurate che abbiano i requisiti di cui all’art. 5, comma 5, secondo periodo, DL 107/2011 (ovvero che abbiano partecipato per un periodo di almeno 6 mesi, quali appartenenti alle Forze Armate, alle missioni internazionali in incarichi operativi e che tale condizione sia attestata dal Ministero della Difesa), ad essere comandati in detti servizi anche in assenza degli specifici titoli formativi, derivanti da quei corsi teorici pratici previsti all’articolo 6 del Decreto Ministro dell’interno 154/2009 che verranno disciplinati nel dettaglio con un apposito decreto ministeriale di cui è da tempo pendente  l’iter di adozione.

La Circolare è ovviamente rivolta agli Uffici delle Questure e delle Prefetture italiane affinché continuino a rilasciare i decreti e i nulla osta necessari alle attività in oggetto.