Direttiva ministro dell’interno: Indirizzi operativi su ordinanze e provvedimenti antidegrado e contro le illegalità

Pubblichiamo la nuova Direttiva del ministro dell’interno sulle cosiddette zone rosse nelle città italiane, ovvero quelle da cui tenere lontani criminali, spacciatori, abusivi.

La direttiva, inviata a tutti i prefetti e per conoscenza al capo della polizia Franco Gabrielli, fornisce  “indirizzi operativi su ordinanze e provvedimenti antidegrado e contro le illegalità”.  Nel testo del documento infatti leggiamo che il fine è quello di «contrastare in modo più efficace il degrado urbano e rafforzare la sicurezza delle città affiancando le ordinanze prefettizie agli strumenti previsti dal decreto Sicurezza».   Legittima  così poteri straordinari  ai prefetti che  potranno adottare “ordinanze in funzione anti degrado e contro le illegalità” nelle città italiane, nel caso in cui i sindaci, “con proprio regolamento”, non riescano a raggiungere l’obiettivo della sicurezza urbana, che è “bene pubblico primario”.