Modifica alle modalità di sciopero

In riferimento allo sciopero proclamato in data 21 gennaio 2019 (vedi nostra pari data) La informiamo che le Organizzazioni Sindacali Fisascat, Filcams e UilTucs, a seguito del provvedimento della Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali Prot. n. 0001302/ISV del 23 gennaio 2019 (vedi nostre pari data), hanno provveduto, in data 24 gennaio 2019, a inviare alla Commissione di Garanzia, una nota, che alleghiamo alla presente, di modifica delle modalità dello sciopero stesso, che adesso è proclamato, per i soli servizi aeroportuali, per il giorno 25 marzo 2019, intero turno, ferme tutte le altre condizioni di sciopero.

Riteniamo che la modifica dello sciopero nei termini di cui sopra non sia conforme al dettato del sopracitato provvedimento della Commissione di Garanzia, che invitava “le Organizzazioni sindacali in indirizzo a riformulare la proclamazione dello sciopero in conformità alla legge e alla disciplina di settore, dandone tempestiva comunicazione anche alla Commissione.”, e su detta criticità ci riserviamo ogni azione a tutela dei nostri Associati, ma al fine di consentire le comunicazioni alla clientela, secondo quanto previsto dall’art. 2, comma 6, della L. 146/1990, allo stato devono essere considerate valide, ad eccezione di quelle aeroportuali, le modalità di cui alla proclamazione del 21 Gennaio 2019.

Qualora dovessero intervenire altri provvedimenti della Commissione, anche in riferimento all’ulteriore comunicazione di modifica pervenuta poco fa da parte delle Organizzazioni sindacali (in allegato), e riguardante solo l’Istituto Cosmopol Avellino e Napoli, Vi informeremo con la massima urgenza.

In ogni caso, gli aggiornamenti sull’andamento di eventuali modifiche alle modalità di sciopero possono essere seguiti anche sul sito della Commissione di Garanzia (www.cgsse.it) sotto la voce “Sciopero” – “Scioperi in tempo reale”.