Regione Calabria

 

CCIAA di Reggio Calabria. Bando Voucher digitali I4.0.

Obiettivi

La Camera di commercio di Reggio Calabria intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, di tutti i settori economici attraverso:

• la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;

• l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui suoi benefici;

• il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi nel Bando sono:

Elenco 1: utilizzo delle tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

  • Soluzioni per la manifattura avanzata
  • Manifattura additiva
  • Realtà aumentata e virtual reality
  • Simulazione
  • Integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • Cloud
  • Cybersicurezza e business continuity
  • Big data e analytics
  • Sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce
  • Software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata
  • Software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi onfield).

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari, limitatamente ai servizi di consulenza e secondo quanto previsto nel “Piano di innovazione digitale dell’impresa”:

  • Sistemi di e-commerce
  • Sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
  • Sistemi EDI, electronic data interchange
  • Geolocalizzazione
  • Sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.)
  • Tecnologie per l’in-store customer experience
  • RFID, barcode, sistemi di tracking
  • System integration applicata all’automazione dei processi.

Vengono finanziate le seguenti misure:

  • Misura A – Progetti condivisi da più imprese;
  • Misura B – Progetti presentati da singole imprese.

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese che hanno sede legale e/o unità locali nel territorio della Camera di Commercio di Reggio Calabria, di tutti i settori economici.

Tipologia di Spese ammissibili

a) servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;

b) acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

Dotazione finanziaria e forma dell’agevolazione

Il voucher finanzia a fondo perduto il 70% dei costi ammissibili.

Investimento minimo pari ad €5.000,00

Importo massimo del contributo all’impresa: € 10.000,00, i quali potrà sommarsi l’eventuale premialità di Euro 250,00 prevista per le imprese in possesso del Rating di Legalità.

Presentazione delle domande

Le domande possono essere presentate dalle09:00 del 10 Aprile 2019 e fino alle 19:00 del 15 Luglio 2019.

CCIAA di Vibo Valentia. Bando Voucher digitali I4.0.

Obiettivi

La Camera di commercio di Vibo Valentia intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, di tutti i settori economici attraverso:

• la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;

• l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui suoi benefici;

• il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi nel Bando sono:

Elenco 1: utilizzo delle tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

  • Soluzioni per la manifattura avanzata
  • Manifattura additiva
  • Realtà aumentata e virtual reality
  • Simulazione
  • Integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • Cloud
  • Cybersicurezza e business continuity
  • Big data e analytics
  • Sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce
  • Software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata
  • Software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi onfield).

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari, limitatamente ai servizi di consulenza e secondo quanto previsto nel “Piano di innovazione digitale dell’impresa”:

  • Sistemi di e-commerce
  • Sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
  • Sistemi EDI, electronic data interchange
  • Geolocalizzazione
  • Sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.)
  • Tecnologie per l’in-store customer experience
  • RFID, barcode, sistemi di tracking
  • System integration applicata all’automazione dei processi.

Vengono finanziate le seguenti misure:

  • Misura A – Progetti condivisi da più imprese;
  • Misura B – Progetti presentati da singole imprese.

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese che hanno sede legale e/o unità locali nel territorio della Camera di Commercio di Vibo Valentia, di tutti i settori economici.

Tipologia di spese ammissibili

a) servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;

b) acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

Dotazione finanziaria e forma dell’agevolazione

Il voucher finanzia a fondo perduto il 70% dei costi ammissibili.

Importo massimo del contributo all’impresa: € 10.000,00, i quali potrà sommarsi l’eventuale premialità di Euro 250,00 prevista per le imprese in possesso del Rating di Legalità.

Presentazione delle domande

E’ possibile presentare le Domande dalle 08:00 del 10 Aprile 2019 e fino alle 21:00 del 15 Luglio 2019.

CCIAA di Cosenza. Bando Voucher digitali I4.0. Anno 2019.

Obiettivi

La Camera di commercio di Cosenza intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, di tutti i settori economici attraverso:

• la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;

• l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui suoi benefici;

• il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi nel Bando sono:

Elenco 1: utilizzo delle tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

  • Soluzioni per la manifattura avanzata
  • Manifattura additiva
  • Realtà aumentata e virtual reality
  • Simulazione
  • Integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • Cloud
  • Cybersicurezza e business continuity
  • Big data e analytics
  • Sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce
  • Software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata
  • Software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi onfield).

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari, limitatamente ai servizi di consulenza e secondo quanto previsto nel “Piano di innovazione digitale dell’impresa”:

  • Sistemi di e-commerce
  • Sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
  • Sistemi EDI, electronic data interchange
  • Geolocalizzazione
  • Sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.)
  • Tecnologie per l’in-store customer experience
  • RFID, barcode, sistemi di tracking
  • System integration applicata all’automazione dei processi.

Vengono finanziate le seguenti misure:

  • Misura A – Progetti condivisi da più imprese;
  • Misura B – Progetti presentati da singole imprese.

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese che hanno sede legale e/o unità locali nel territorio della Camera di Commercio di Cosenza, di tutti i settori economici.

Tipologia di Spese ammissibili

a) servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;

b) acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Il voucher finanzia a fondo perduto il 70% dei costi ammissibili.

Importo massimo del contributo all’impresa: € 10.000,00, i quali potrà sommarsi l’eventuale premialità di Euro 250,00 prevista per le imprese in possesso del Rating di Legalità.

Presentazione delle domande

E’ possibile presentare le domande dalle 08:00 del 10 Aprile 2019 e fino alle 21:00 del 15 Luglio 2019.

CCIAA di Cosenza. Bando Voucher digitali I4.0. Anno 2019

Obiettivi

La Camera di commercio di Catanzaro intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, di tutti i settori economici attraverso:

• la diffusione della “cultura digitale” tra le MPMI della circoscrizione territoriale camerale;

• l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui suoi benefici;

• il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0.

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi nel Bando sono:

Elenco 1: utilizzo delle tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

  • Soluzioni per la manifattura avanzata
  • Manifattura additiva
  • Realtà aumentata e virtual reality
  • Simulazione
  • Integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • Cloud
  • Cybersicurezza e business continuity
  • Big data e analytics
  • Sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce
  • Software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata
  • Software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi onfield).

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari, limitatamente ai servizi di consulenza e secondo quanto previsto nel “Piano di innovazione digitale dell’impresa”:

  • Sistemi di e-commerce
  • Sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
  • Sistemi EDI, electronic data interchange
  • Geolocalizzazione
  • Sistemi informativi e gestionali (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.)
  • Tecnologie per l’in-store customer experience
  • RFID, barcode, sistemi di tracking
  • System integration applicata all’automazione dei processi.

Vengono finanziate le seguenti misure:

  • Misura A – Progetti condivisi da più imprese;
  • Misura B – Progetti presentati da singole imprese.

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese che hanno sede legale e/o unità locali nel territorio della Camera di Commercio di Catanzaro, di tutti i settori economici.

Tipologia di Spese ammissibili

a) servizi di consulenza e/o formazione relativi ad una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando. Tali spese devono rappresentare almeno il 50% delle spese ammissibili;

b) acquisto di beni e servizi strumentali, nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti.

Dotazione finanziaria e forma di agevolazione

Il voucher finanzia a fondo perduto il 70% dei costi ammissibili.

Importo massimo del contributo all’impresa: € 10.000,00, i quali potrà sommarsi l’eventuale premialità di Euro 250,00 prevista per le imprese in possesso del Rating di Legalità.

Presentazione delle domande

E’ possibile presentare le domande di partecipazione dalle ore 8:00 del 24 aprile alle ore 21:00 del 24 giugno 2019.

Contributo a fondo perduto per il sostegno nella partecipazione alle call del Programma Horizon 2020

Obiettivi

La Regione Calabria aiuta le Piccole e Medie Imprese (PMI) innovative a partecipare al programma europeo Horizon 2020.

Beneficiari

  • PMI con unità operativa in Calabria
  • Liberi professionisti

Tipologia di interventi ammissibili

Attività per la predisposizione delle proposte progettuali da presentare nell’ambito delle call previste dal Programma Horizon 2020:

  • Qualificazione delle risorse umane (titolari, soci, dipendenti)
  • Ricerca Partner di progetto
  • Assistenza specialistica per il miglioramento delle proposte
  • Elaborazione di analisi e studi.

Spese ammissibili

  • Spese di personale dipendente
  • Spese per consulenze specialistiche
  • Spese per l’acquisizione di analisi, studi e ricerche
  • Spese per la partecipazione ad iniziative di affiancamento e tutoraggio su H2020
  • Spese di viaggio, vitto e alloggio

Dotazione finanziaria e Forma di agevolazione

Importo massimo di 15.000 € copertura del 75% delle spese ammissibili.

Presentazione delle domande

E’ possibile presentare le domande a partire dal 05/12/2016. Procedura a Sportello valutativo, con verifica di ammissibilità e valutazione delle domande di agevolazione in base all’ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento delle risorse.